Regole di basket e segni di mano

Panoramica

Il lavoro di un ufficiale di basket non è solo quello di fare giudizi su cosa succede durante il corso del gioco, ma anche per assicurarsi che i giocatori, gli allenatori e gli scorekeepers capiscano le chiamate. Ecco perché gli arbitri di basket utilizzano segnali a mano per indicare alcuni fallo o violazioni. Comprendere questi segnali a mano può anche aiutare gli spettatori a capire cosa sta succedendo nel corso del gioco.

Violazione

Una violazione è un’infrazione delle regole che comporta che la palla sia assegnata alla squadra avversaria. Il funzionario di pallacanestro segnala che si è verificata una violazione soffiando il fischio e tenendo un braccio in aria, con la palma aperta, seguita dal segno per la specifica violazione.

Viaggio

Viaggiare è una delle più comunemente chiamate violazioni nel basket. Una volta che un giocatore stabilisce un pivot, non può sollevare quel pivot e riportarlo al pavimento prima di liberare la palla su un passa o un tiro. Il funzionario segnala un viaggio saltando il fischio e formando un pugno con ciascuna mano, poi rotolando entrambi i pugni attorno all’altro.

Tre secondi

I giocatori offensivi non possono stare in zona corsia per più di 3 secondi mentre la palla è nella corte interna della squadra. Per segnalare una violazione di tre secondi, l’arbitro tirerà fuori tre dita e lo stringe diverse volte al fianco.

Fallo personale

Falli personali coinvolgono il contatto illegale tra i giocatori sulle squadre opposte. Per segnalare un fallo è avvenuto, il funzionario soffia il fischio e tiene un pugno verso l’alto in aria verso il soffitto, seguito dal segnale di fallo specifico.

Spingere significa utilizzare le mani, le braccia o entrambi per spostare un giocatore dal suo percorso o una posizione fissa. Per indicare una spinta, il funzionario fa un movimento di spinta verso l’esterno con entrambe le mani.

Il blocco comporta un giocatore difensivo che utilizza il suo corpo per spostare un giocatore dal suo percorso previsto. Un blocco è indicato da un funzionario mettendo entrambe le mani palmo sui fianchi.

Un fallo tecnico è un’infrazione delle regole più gravi di un semplice fallo di contatto personale. Un fallo tecnico può essere per un comportamento non sportivo, come il tentativo o l’esplorazione di un funzionario o membro dell’altra squadra o per scopi amministrativi, come se non fosse stato in grado di fornire un segreto al segretario prima del gioco. L’arbitro segnala un fallo tecnico formando un “T” con entrambe le mani perpendicolari l’una all’altra.

Spingere

Blocco

Fallo tecnico