Effetti collaterali della barbabietola

Panoramica

Il succo di barbabietola è preso per molti scopi, da uso afrodisiaco per aumentare la capacità di esercizio fisico a supportare la salute del fegato e dell’occhio. Il supplemento è ricco di vitamina C, magnesio, manganese, potassio, bioflavonoidi e beta-carotene. Un estratto di barbabietola concentrata, denominato betaine, viene preso per massimizzare la disintossicazione epatica, per aumentare la produzione naturale degli ormoni nel corpo che promuovono i sentimenti del benessere e del rilassamento e per eliminare l’eccesso di omocisteina nelle urine e nel sangue. L’omocisteina è correlata a un rischio più elevato per le malattie cardiache. Entrambe le forme di barbabietole possono avere effetti collaterali.

Condizioni di rame e di ferro

Il consumo eccessivo di barbabietola dovrebbe essere evitato da persone con emocromatosi o malattia di Wilson a causa del potenziale di accumulo di rame e di ferro, consiglia Drugs.com. Hemochromatosis è una forma di malattia di sovraccarico di ferro, mentre la malattia di Wilson è un disturbo che impedisce al corpo di una persona di liberarsi di rame in eccesso, secondo il National Clearinghouse per le malattie digestive.

Beeturia

Secondo il British Medical Journal, tra il 12 e il 14 per cento della popolazione sente l’urina rossa e la colorazione del sangue dopo aver consumato la barbabietola. Conosciuta come beeturia, questa colorazione non ha alcuna conseguenza apparente, secondo Drugs.com.

interazioni

La betaina ha più effetti collaterali lievi che includono la nausea, i disturbi dello stomaco e la diarrea, secondo UMMC. Tuttavia, le persone che hanno malattie renali dovrebbero evitare betaine, in quanto può aumentare i livelli totali di colesterolo quando è assunto con l’acido folico e la vitamina B6. Di solito si consiglia di prendere betaine in combinazione con queste vitamine e con la vitamina B12. Anche persone obese o in sovrappeso devono controllare con un medico prima di prendere betaine, in quanto possono aumentare i livelli di colesterolo. Le persone che hanno malattie renali devono discutere di prendere betaine con un professionista sanitario, consiglia UMMC.

Gravidanza

Le donne in gravidanza dovrebbero avvicinarsi con attenzione alla betaine, in quanto ha una classificazione “C” per l’uso durante la gravidanza, secondo la Mayo Clinic. Tale valutazione significa che gli studi sugli animali hanno mostrato un effetto negativo o che non esistono studi adeguati sulle donne in gravidanza. Le informazioni sulla sicurezza sull’uso regolare di barbabietole da parte di infermieri o donne in gravidanza mancano, suggerisce Drugs.com.