Ci sono erbe per la cellulite?

Echinacea

La cellulite è una condizione cutanea che spesso colpisce le braccia e le gambe, ma talvolta si diffonde ai linfonodi. L’Università del Maryland Medical Center spiega che è causato da infiammazione da un’infezione batterica, di solito streptococco o stafilococco. Il trattamento medico convenzionale include antibiotici a prescrizione. Ci sono anche alcune erbe che possono contribuire ad alleviare i sintomi e combattere l’infezione. Tuttavia, consultare sempre un medico curante prima di cercare le erbe sono altre terapie naturali.

Bardana

Echinacea, noto anche come coneflower viola, è uno dei più comuni antibiotici naturali usati oggi. L’Università di Maryland Medical Center nota che aiuta a rafforzare il sistema immunitario. Può essere prelevato internamente, in forma di capsula o tintura o applicato topicamente con lozione per trattare l’irritazione cutanea e l’infiammazione. Echinacea è anche considerato un purificatore di sangue. Secondo la Clayton College of Health Health, si muove “globuli bianchi in aree di infezione” e può essere usato per trattare una serie di infezioni, bolle e linfonodi gonfie. Si avverte comunque di non utilizzare l’echinacea a lungo termine in quanto il corpo può adattarsi ai suoi effetti.

calendola

La radice del burdock è usato nella medicina a base di erbe per migliorare la funzionalità epatica, migliorare la circolazione alla pelle e promuovere il flusso della linfa. L’erborista Paul Bergner dell’Istituto nordico americano di erboristeria raccomanda di prendere la radice del burdock come un tè, fino a quattro tazze al giorno. Raccomanda particolarmente il burdock per le bolle, e prende atto delle sue proprietà immunitarie. Mentre questa erba è stata utilizzata per secoli da erboristi, esistono scarse prove scientifiche per sostenere il suo uso nella medicina convenzionale.

bromelina

Calendula, o il comune calendula, è un’erba erbacea utilizzata per trattare ustioni, contusioni, tagli, infezioni minori e altre irritazioni cutanee. L’Università del Maryland lo elenca tra i trattamenti a base di erbe per la cellulite. Dichiara che la calendula “ha dimostrato di accelerare la guarigione delle ferite, forse perché aumenta il flusso di sangue verso l’area interessata”. Unguento di calendula è considerato sicuro quando applicato topicamente, fino a tre o quattro volte al giorno, ma non è raccomandato per uso interno.

Goldenseal

L’ananas fresco contiene un enzima digestivo chiamato bromelina. È naturalmente anti-infiammatorio, antibatterico e antinfiammatorio. L’Università del Maryland afferma che non solo riduce il gonfiore e le lividi, ma può anche migliorare il tempo di guarigione e il dolore dopo l’intervento chirurgico o altre lesioni fisiche. UMM cita studi che suggeriscono che il bromelain può essere utile per rimuovere il tessuto morto dalle ustioni di terzo grado. Bromelain può essere ottenuto da mangiare ananas fresco, o preso in forma capsula, 500 mg, fino a quattro volte al giorno.

Goldenseal è un’altra erba fiorita utilizzata per trattare le infezioni batteriche. La guida dell’erba a Clayton College rileva che ha dimostrato di essere efficace contro un certo numero di batteri che causano infezioni. È naturalmente antibiotico, antimicotico e antiparassitario. Gli erboristi usano goldenseal per trattare ulcere, disturbi epatici, cancro, colite, infezioni del seno e infezioni vaginali. La guida alle erbe fa notare che quando viene presa internamente, può ridurre i livelli di zucchero nel sangue e non deve essere utilizzato da ipoglicemie. La radice Goldenseal ha anche proprietà antisettiche. Può essere fatta in una pasta e utilizzata topicamente per trattare la cellulite e altre infezioni cutanee.