Trattamento alternativo per la neuropatia periferica

Panoramica

La neuropatia periferica è un tipo di danno nervoso che influenza il modo in cui i nervi del tuo corpo trasmettono segnali alle braccia e alle gambe. Le persone che hanno neuropatia periferica spesso sente un intorpidimento, sensazione di formicolio o bruciore nelle mani e nei piedi. Le sensazioni alterate possono anche viaggiare negli arti. La neuropatia periferica può essere causata da una serie di condizioni mediche, tra cui il diabete, ma può essere reversibile. La gestione medica delle condizioni sottostanti può aiutare a controllare il dolore della neuropatia. La medicina alternativa può anche svolgere un ruolo nella riduzione dei sintomi della neuropatia periferica, secondo studi condotti da Kathleen A. Head in un numero di 2006 di Alternative Medicine Review.

acidi

Secondo le statistiche di Kathleen Head nella rivista Alternative Medicine, l’integrazione di acidi essenziali chiamati ALA (acido alfa-lipoico) e GLA (acido linolenico gamma) e acidi grassi omega-3 possono tutti avere un effetto benefico sulla neuropatia periferica diabetica. La testa ha studiato flusso sanguigno nervoso e sintomi fisici come intorpidimento e freddezza. Nel corso di un trattamento a lungo termine che ha durato diversi mesi, alcuni partecipanti alla sperimentazione hanno sperimentato una riduzione dei sintomi e un migliore flusso di sangue.

L-Carnitina

La L-carnitina è una sostanza che il corpo produce e conserva in vari organi, tra cui il fegato e il cervello. L’Università del Maryland Medical Center riferisce che alcuni diabetici che sperimentano i sintomi della neuropatia potrebbero ritrovare una sensazione regolare nei loro arti quando aumentano il consumo di un tipo di carnitina chiamato acetil-L-carnitina. La carne rossa, il burro di arachidi ei prodotti lattiero-caseari sono buone fonti dietetiche del nutrimento, ma gli integratori sono ampiamente disponibili anche nei negozi di salute e nelle farmacie.

Vitamine e minerali

La ricerca di Head ha dimostrato che le carenze vitaminiche possono causare neuropatia periferica in alcune persone. La ricostituzione delle vitamine B1, B12 e E può portare ad una diminuzione dei sintomi. I dosaggi raccomandati sono 300 mg al giorno di vitamina E. Le dosi delle diverse vitamine B variano, ma un’opzione per i pazienti di neuropatia e per i loro medici da prendere in considerazione è prendere un supplemento quotidiano di complesso B.

Integratori a base di erbe

Vari rimedi a base di erbe possono essere alternative per esplorare quando si tratta di neuropatia periferica. Il St. John’s Wort, un integratore a base di erbe per via orale, può ridurre il dolore coerente con la neuropatia. Le creme topiche contenenti capsaicina, una sostanza antinfiammatoria trovata nei peperoncini, possono ridurre la sensazione di bruciore in alcune persone che sperimentano questo doloroso sintomo.

L’agopuntura, una forma di medicina tradizionale cinese, può essere un modo efficace per gestire la neuropatia periferica. La versione online del Desk Physician’s Desk spiega che l’antica arte dell’agopuntura può essere utilizzata – insieme o in sostituzione di mezzi più convenzionali per alleviare il dolore provocato da questo tipo di danno nervoso. L’agopuntura utilizza punti di pressione in tutto il corpo per riallineare l’energia del corpo chiamata qi. Il PDR suggerisce inoltre che le persone affette da neuropatia periferica provano la terapia di movimento come un modo per gestire la loro condizione. Tai chi e yoga aiutano ad allineare il corpo e la mente, incoraggiano il rilassamento e possono distrarre le persone dal dolore, anche se la misura è temporanea.

Medicina tradizionale cinese