Lista di alimenti sanguigni b

Panoramica

“Mangia giusta per il tuo tipo”, il piano di dieta e il libro popolare di Peter D’Adamo, un medico naturopatico, raccomanda alle persone di mangiare secondo il loro tipo di sangue. Un approccio intrigante alle prescrizioni alimentari, il Dr. D’Adamo afferma che seguendo il suo piano è la chiave per controllare il peso e prevenire la malattia. Secondo questo piano, le persone con sangue di tipo B sono storicamente nomadi e devono mangiare vari frutti, verdure, latticini, carni e granaglie, ma evitare cibi quali il grano, il grano saraceno, le lenticchie, i pomodori e le arachidi. Mentre mangiare secondo questo piano può aiutare a raggiungere alcuni obiettivi di salute, non esiste alcuna ricerca che i benefici per la salute siano correlati al tipo di sangue.

Frutta e verdura

La dieta per sangue tipo B favorisce la maggior parte delle verdure, in particolare verdure a foglia verde, barbabietole, broccoli, cavolini, cavoli, carote, cavolfiori, fagioli, funghi, verdure di senape, peperoni dolci o caldi, patate dolci e panini. La maggior parte delle frutta è consentita, tra cui le bacche, le banane, l’uva, la mela, la pesca, la pera, l’ananas, l’albicocca, il mango e la papaia. È incoraggiato il prodotto domestico o il prodotto locale.

Granuli, Fagioli, Frutta a Noci e Semi

Il piano di D’Adamo limita alcuni grani comuni, compresi il grano, il mais e la segala, consigliando invece il miglio, l’avena, il riso e l’ortografia. I pani consigliati includono quelli realizzati con cereali germinati e cracker o spuntini come torte di riso, segale di segale o cracker di grano intero. I fagioli appropriati per il sangue tipo B includono reni, lima e fagioli marini. Mentre nessuna frutta secca e semi sono considerati ottimali per la dieta di tipo B, le selezioni neutrali includono mandorle, noci di Brasile, noci di macadamia, pecan e noci. L’olio d’oliva è l’olio preferito.

Carne, pesce e prodotti lattiero-caseari

Secondo il programma di D’Adamo, le selezioni preferite di proteine ​​animali includono agnello, cervo, montone, coniglio e pesci come il salmone, la sardina, la trota, il fardello, l’ippoglosso e il merluzzo. Idealmente, la carne dovrebbe essere sollevata organicamente, a libera gamma, senza gabbia o selvatici. Anche le uova libere sono accettabili in moderazione. Formaggi consigliati per il tipo sanguigno B includono agricoltori, feta, capra, cottage, ricotta e mozzarella. Kefir, latte di vacca o latte di capra sono anche buone opzioni.

Tè e spezie

Il tè è una bevanda preferita nel piano di D’Adamo. Tè verde e tè alle erbe tra cui zenzero, ginseng, liquirizia, menta piperita e tè alla rosa sono considerati vantaggiosi. Le spezie sane e preferite includono polvere di curry, rafano e prezzemolo.

Nonostante le chiare e specifiche linee guida nutrizionali per questa dieta, non ci sono pubblicazioni scientifiche pubblicate che dimostrano che funziona. In uno studio pubblicato nel gennaio 2014 “PLoS One”, ricercatori dell’Università di Toronto hanno intervistato 1.455 adulti, confrontando la loro salute e l’adesione al piano raccomandato per i loro specifici tipi di sangue. Mentre alcune diete di tipo sanguigno erano legate al miglioramento del colesterolo, della pressione sanguigna o di altri rischi per la salute, i ricercatori hanno scoperto che i benefici noti non erano correlati al tipo di sangue dell’individuo. Una rassegna pubblicata nel numero di maggio del 2013 di “The American Journal of Clinical Nutrition” non ha inoltre trovato una ricerca pubblicata che supporti le affermazioni di diete di tipo sanguigno.

Efficacia della dieta

Precauzioni e passi successivi

Mentre la dieta del sangue non ha una ricerca che supporta la sua premessa o i suoi benefici, con attenzione e diligenza, questo piano può fornire una dieta equilibrata nutrizionalmente. Un altro vantaggio delle diete di tipo sanguigno è la restrizione di alimenti a basso contenuto di fibre trasformati, cibi spazzatura e spuntini malsani – e qualsiasi dieta che limita questi alimenti è probabile che possa fornire benefici per la salute. Se sei pronto a migliorare i tuoi dieta e la tua salute, parla con il tuo medico come primo passo. Il medico può riferirti a un dietista che può personalizzare un piano di pasto alle proprie preferenze e ai fattori che sono basati sulla prova, come ad esempio le esigenze energetiche, le condizioni mediche e altri requisiti in materia sanitaria. Inviato da: Kay Peck, MPH, RD