Esercizi di respirazione per fluidi nei polmoni

Respirazione profonda

Quando il liquido si raccoglie nei vari sacchi d’aria nei polmoni, si chiama edema polmonare. Ciò può derivare da una serie di condizioni diverse, in particolare le malattie cardiache, ma anche la polmonite, l’esercizio e l’esposizione a diverse tossine, secondo MayoClinic.com. Altre condizioni che migliorano con terapie respiratorie includono pleurie e effusioni pleuriche, quando i liquidi si accumulano tra la fodera del polmone e la cavità toracica. Una volta che la condizione sottostante che ha causato l’edema è trattato, il fluido può essere gestito attraverso farmaci, chirurgia, ossigeno e terapia respiratoria.

tosse

Gli esercizi di respirazione profonda aiutano a mantenere i muscoli del polmone sani per impedire che le infezioni e la polmonite si sviluppino, secondo MedlinePlus. L’esercizio di respirazione profonda può essere eseguito ogni ora per mantenere i livelli di ossigeno e per eliminare i polmoni di accumulo eccessivo di anidride carbonica: sedersi o stare in posizione eretta con la testa rivolta in avanti. Puoi mettere la tua mano sulla regione addominale per assicurarvi di fare correttamente l’esercizio. Prendi un respiro profondo attraverso il naso. Per garantire un respiro profondo, contano a quattro mentre si inalate. Senti che il diaframma si alza e il tuo stomaco succhia dentro mentre respiri. Tieni il respiro per un numero di sei e spingi l’aria dai polmoni attraverso la bocca mentre contate a otto. L’addome dovrebbe espandersi quando espirate. Ripetere l’esercizio 10 volte.

Bottiglia di soffio di respirazione

Tossire il muco in eccesso nei polmoni è un altro passo importante nel recupero da una chirurgia polmonare o da un’altra condizione che ha generato un accumulo di fluidi. Ci sono diversi modi per avviare tosse produttive. Secondo i Programmi di Assistenza ai Tumori, gli esercizi di respirazione impilati possono effettivamente creare tosse quando espirate. Prendete un respiro nel naso, chiudete la gola premendo la lingua verso il tetto della bocca e stringete i muscoli nella gola per prevenire Qualsiasi aria da scappare. Tieniti per un paio di secondi e spinga l’aria con una tosse. Continui a tossire se la tua gola è solletica. Espellere qualsiasi muco che nasce dalla tosse. È possibile aumentare la pressione sulla tosse chiedendo ad un membro della famiglia o al caregiver di premere sull’addome mentre espiete e tossi.

Brevi respiro

Alcune persone vengono mandate a casa dall’ospedale dopo le procedure chirurgiche con una boccetta di respirazione per ridurre il fluido nei polmoni. I pazienti con difficoltà polmonari sono incoraggiati ad utilizzare lo strumento almeno una volta ogni 30 minuti per un numero di 10. Posizionare il tubo davanti alla bocca e soffiare qualsiasi aria nei polmoni. Spostare il tubo in bocca e fare un respiro profondo, facendo salire la palla nella bottiglia. Lavorare per ottenere la palla sul per salire a un livello predeterminato dal medico. Una volta colpito il segno, rimuovere il tubo ed espirare. Ripetere 10 volte.

Concentrati sui tuoi modelli di respirazione in modo da poter riconoscere quando il tuo respiro si sposta dal diaframma ai muscoli delle nervature. La respirazione corretta che mantiene i polmoni lontani dal fluido avviene dal diaframma. Spingere l’aria nei polmoni attraverso il naso per questo esercizio: inalare profondamente la bocca e espirare rapidamente attraverso il naso, puntando ad una sola espirazione ogni secondo. Rilassatevi quando l’aria viene espulsa e respirata profondamente, espirando in brevi e brevi periodi respiratori. Ripetere cinque volte.